Tag

, , , , , , , , ,

Ho notoriamente un debole per le insalate, nella quale categoria faccio rientrare qualsiasi connubio di ingredienti cotti o crudi accompagnati a foglie e verdura varia. Praticamente senza confini. Posso spaziare e giustificare qualsivoglia abbinamento azzardato affermando, innocente “ho preparato un’insalata”: con questa frase magica me la cavo sempre.

Ieri a pranzo avevo voglia di pesce, ma non di spadellare: pensavo più a qualcosa di fresco. Come compromesso (se tutti i compromessi fossero così facili, hai voglia!) ho scelto delle belle code di mazzancolle polpose e ho deciso di creare – guardacaso – un’insalata.

Alla loro carnosità ho abbinato ceci e barbabietola. Sì, barbabietola: non storcete il naso. Tra il pallore rosato del crostaceo e il beige un po’ insignificante del cece (sì, ma che buono!) ci stava una nota di colore forte. Quindi barbabietola, e silenzio.

A corollario di ciò, croccanti nocciole e una manciatina di cranberries, che ci mettono un po’ di dolcino ma quel giusto. Ho anche dato una spolveratina di lecitina di soia: lega i sapori che è una meraviglia e ha un sapore rotondo che ricorda le noci (quindi restiamo in tema)

PER DUE PERSONE:

  • 200 gr. di mazzancolle lessate, fredde
  • 100 gr. di ceci cotti
  • 1 barbabietola
  • insalatine miste (mi raccomando, anche qualche foglia croccantina tipo iceberg)
  • una manciata di nocciole sminuzzate grossolanamente
  • una manciata di cranberry secchi
  • una cucchiaiata di lecitina di soia in granuli
  • sale, pepe, succo di limone e un filino d’olio extravergine

Che dire, è un’insalata: mescolate tutto, condite e godete! Un consiglio: piano con l’olio, che tra le nocciole e la lecitina non ne serve molto 🙂

Questa ricetta partecipa a:

Annunci