Linzertorte, o: come rivivere la vacanza in Austria

Tag

, , , , , , ,

 
Linzertorte

 

Chi è stato in Austria almeno una volta sa di cosa parlo, ma la fama della pasticceria austriaca va oltre i confini geografici: inutile negarlo, a fare i dolci là in mezzo alle montagne e ai pascoli, sono proprio bravi. Ce n’è per tutti i gusti, dagli strati di panna alle semplici paste lievitate con tanta frutta, profusione di nocciole e semi di papavero, fino all’icona vera che è la torta Sacher. Ma oggi vi parlerò della Linzertorte. Continua a leggere

Vegan galore – 3: mini muffin cocco e limone

Tag

, , , , , , ,

Mini muffin cocco e limoneUhm, non è forse ora di condividere la terza ricetta del famoso tris di dolci vegani? Abbiamo usato l’avocado al posto del burro nella torta avocado e cioccolato, abbiamo preparato i muffin con la Guinness (si vedono nella foto in basso!). E ora vi presento questi mini muffin al cocco e limone. La cosa buona, buonissima, è che il cocco è presente nella sublime forma di latte di cocco. Divino. Cremoso. Setoso, meglio. Un sapore che si percepisce appena e arrotonda il gusto del limone. Devo specificare che questi dolcini hanno vinto il primo posto nella mia personale classifica della triade o l’avete capito da soli? Quando una ha un debole per il cocco…
Continua a leggere

Vegan galore – 2: muffin Guinness e cannella con un tocco di caffè

Tag

, , , , , ,

muffin vegani invernaliEccoci alla seconda ricetta della mia follia pasticcera dello scorso weekend. (Sono tre, eh! Ne manca ancora una)

Dopo la torta cioccolatosa che nascondeva l’avocado (e lo nascondeva davvero bene!) tra gli ingredienti, vi presento i muffin fatti con la birra. Se ben vi ricordate, in virtù di questi muffin avevo eliminato la guinness dalla torta: in effetti volendo provare ingredienti nuovi meglio tenerli separati, che poi non si sa a cosa dare la colpa o il merito. Continua a leggere

Vegan galore – 1: torta avocado e cioccolato

Tag

, , , , , , , , , , , ,

Vegan galore - the day after ;-)Oggi è il compleanno della mia amica Zombina, che ieri sera ha festeggiato. A un compleanno si porta una torta, giusto? E se l’amica è vegana? E se non hai mai fatto una torta vegana in vita tua? Vaaaaaaiiii, si sperimenta! È così che, sull’onda dell’entusiasmo e delle mille tentazioni trovate in rete, di torte ne ho fatte tre. Veramente quattro, ma il primo esperimento è fallito miseramente… che può anche andare, come media andiamo comunque bene.

Cos’ho preparato allora per la gioia mia innanzitutto, ma anche della festeggiata e di Matteo che mi ha ordinato di riportare a casa qualcosa anche per lui? Continua a leggere

Suggestioni di viaggio

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , ,

IMG_0441Quest’estate io e Matteo siamo stati in vacanza in Indonesia. Un viaggio splendido, da cui siamo tornati pieni di suggestioni e voglie. A partire dall’organizzazione, gestita da una persona davvero in gamba, all’occasione che ci si è presentata di fare una piccola sosta en route a Dubai, alle nostre guide locali e ovviamente alla bellezza delle verdissime isole vulcaniche che abbiamo girato in lungo e in largo.

Continua a leggere

Aria di cambiamento!

Tag

, ,

IMG_6860

Non posto da marzo, davvero un sacco di mesi di silenzio. Per diversi motivi, eppure scrivere mi piace. Il mio più forte sospetto? È da un po’ che ci penso, ma credo che scrivere solo di ricette sia un po’ ripetitivo. Noioso. Limitante. Ho deciso di tenere un blog per divertirmi, raccontare di me e certo, parlare dei miei giochi in cucina. Però alla fine mi sono limitata a brevi introduzioni, elenchi di ingredienti, dritte.

Ho cominciato a pensare di mettere qui dentro un po’ più di me, ci ho girato intorno. Poi stasera ho fatto una lezione di contemporary pole strepitosa (danza contemporanea con elementi di pole dance), tornando a casa ho visto un tramonto rosa colorare di fine estate le case della circonvallazione e mi è venuta voglia di nuovo. Devo solo trovare una foto adatta per questo post. Poi via, verso nuove avventure.

Fragole e Vaniglia

Tag

, , , , , , , , , , , , , ,

Fragole e vanigliaDomenica piovosa di inizio primavera in cui vorrei solo bere lunghe tazze di caffè, seduta sul divano con un libro. E le fragole e la vaniglia dove le mettiamo? Be’, ieri ero in erboristeria a lasciarmi affascinare da mille bottigliette e inebriare da mille profumi, finché ad un certo punto non sono più riuscita a staccare gli occhi da una piccola confezione di “macerato idroalcolico di vaniglia”.  Continua a leggere

Ramen

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Shoyu RamenPreparare il Ramen è un po’ laborioso, ma la soddisfazione è così tanta che credo proprio di non voler lasciare questo esperimento isolato… tanto più che esistono molte varianti di questo piatto che vale la pena sperimentare. Io mi sono cimentata con una versione dello shoyu ramen, cioè quello con il brodo a base di soia. Tra le altre versioni, molto diffuse sono quella con il miso – miso ramen – e, il mio preferito ma decisamente più complesso da realizzare a casa – il tonkotsu ramen, con un brodo bianco a base di maiale. Più molte altre, ma lo shoyu ramen mi è parso un punto di partenza onesto, così ho fatto le mie ricerche e mi sono buttata. Continua a leggere

Clafoutis alle fragole e rabarbaro

Tag

, , , , , , , , , , , ,

Clafoutis di fragole e rabarbaroHo ritrovato una cartella di fotografie dimenticate in un angolo remoto del computer. Benedetto cielo, che tesoro! Quest’estate sono stata con Matteo a trovare un’amica nella Svizzera Francese. Siamo arrivati nel primo pomeriggio: troppo tardi per il pranzo, troppo scortese non offrirci niente. In linea con la migliore tradizione di ospitalità un po’nordica e un po’elvetica, ecco che nell’incanto del delizioso terrazzino vista monti/vallata/lago di Ginevra si materializzano sfoglia di mele calda, bricco di panna e composta di rabarbaro. Continua a leggere

Old-Fashioned Corn Bread – muffin salati con farina di mais

Tag

, , , , , , , , , , ,

ImageL’anno nuovo è proprio cominciato. I primi giorni contano poco, è ancora un po’ vacanza e non si capisce bene dove ci si trova – in senso temporale, intendo. Dopo un po’ tutto diventa più chiaro, ci si abitua alla nuova data e ci si rende conto che la data è cambiata, tutta. Non è poi così una banalità: c’è gente – ogni riferimento a fatti, persone, cose o se stessi è puramente casuale – per cui l’anno nuovo comincia a settembre, insieme alla scuola. Anche se la scuola l’hanno finita da tempo immemore, queste persone, di ritorno dalle vacanze estive, cominciano a parlare di fatti accaduti pochi mesi prima come di “l’anno scorso”. Ma ormai gli amici lo sanno…. Continua a leggere