Tag

, , , , , , , , , , , , , ,

Buon sabato.

Mi alzo stamattina, apro la finestra e vedo il cielo grigio, l’umidità che galleggia nell’aria e noto che la temperatura si è abbassata ancora un po’.

Affrontare una giornata così non è semplice, dopo che una per giorni ha aspettato il fine settimana facendo progetti e vedendo scene in slow-motion in cui si sta divertendo tantissimo, baciata dal tiepido sole tardoautunnale….

Urge un piano B. Il lievito per microonde! Perché, mi sono chiesta innumerevoli volte, perché tutti sembrano sfornare torte su torte in cinque minuti, con microonde molto meno glamour del mio mentre io riesco solo a produrre tristi suole di scarpa? Mia mamma continua a portarmi dei sofficissimi pan di Spagna che io e Matteo inzuppiamo felici nel latte della colazione, ma io segretamente mi chiedo come sia mai possibile che lei produca simili impasti leggeri e profumati così, tanto per intrattenere le nipoti – e quanta cura volete che ci metta la nipote, nel fare questa benedetta torta? – mentre io mi danno con misurini e bilance per fallire miseramente ogni volta? Ho anche comprato la tortiera apposta, quella coi bordi alti….

Ah, ma oggi sarà tutto diverso. Oggi sconfiggerò il Sig. Paneangeli o Bertolini o chi per esso e dal mio Mikrowelle super accessoriato con superficie fumè a specchio in cui posso controllare come mi stanno i capelli prima di versare il caffè, uscirà una Vera Torta. Questo mi sono detta, mentre mi infagottavo in un felpone che mi arriva al ginocchio.

E, ragazzi, ce l’ho fatta.

  • 3 mele
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 50 gr. di farina
  • 2 cucchiai di farina di cocco
  • 2 cucchiaini di cacao amaro in polvere
  • 1 bustina di lievito per microonde
  • 180/200 ml di latte ca.

Tagliare le mele a tocchetti, fettine o quel che l’è, come si dice(va) da queste parti.

A parte, mescolare uova e zucchero finché questo non si è sciolto bene, aggiungere la farina con il lievito, il cocco e il cacao e il latte. Per la quantità di liquido bisogna un po’ regolarsi in base alla consistenza dell’impasto: deve risultare una pastella un po’ soda.

Disporre le mele in una tortiera per microonde – certo, se siete preparati come me avrete senz’altro la teglia apposita che garantisce risultati IN-FAL-LI-BI-LI. Versarci sopra l’impasto e infornare con funzione combinata (microonde più grill) per 10-12 minuti, a seconda della potenza del forno che state usando, o che state sfidando.

Et voilà, la mia torta perfettamente lievitata, perfettamente cotta, morbida e profumata. Leggeri sentori di cocco e cacao che fanno solo da sfondo alla mela (ma se preferite qualcosa di più vigoroso, sentitevi liberi di aumentare le dosi o anche di aggiungere pezzetti di cioccolato), una soddisfazione che mi ha ripagata di molte delusioni. Mi sa che adesso non mi ferma più nessuno. Buon sabato, dicevo!

Annunci