Tag

, , , , , , , , , , , , , , ,

La pappa col pomodoro, o Pancotto, quale grande classico. Il bello è che può essere un freschissimo piatto estivo, alla temperatura giusta e con una bella manciata di basilico colto al momento sul balcone.

Un primo semplice semplice che può anche fare da piatto unico tanto è saporito e appagante, del quale riporterò la ricetta tale e quale l’ho trovata in “Zuppe della Toscana” di Sandra Lotti: un libricino comprato a Lucca tanti anni fa pieno zeppo di ricettine invitanti. Dopo vi dico anche quali modifiche ho fatto.

Ah, la ricetta invita a “servire caldo”, ma come ho già detto la pappa col pomodoro è deliziosa anche fredda. Ricordatevi solo di prepararla con un po’ di anticipo e di metterla in frigorifero!

Pancotto

200 grammi di pomodori maturi, 4 spicchi d’aglio, 1 ciuffo di basilico, olio extravergine d’oliva, sale, pepe, 8 fette di pane tostato o posato, acqua o brodo di carne, parmigiano grattugiato.

In una pentola, far rosolare nell’olio d’oliva i 4 spicchi d’aglio e il basilico. Prima che l’aglio colorisca, aggiungere i pomodori privati dei semi e strizzati con le mani, sale e pepe e lasciar cuocere per 10 minuti. Aggiungere il pane, acqua calda o brodo di carne e continuare a cuocere, mescolando, finché non avrà assunto l’aspetto di una “pappa”. Servire caldo e condire con olio d’oliva. Di solito si spolvera con il parmigiano grattugiato.

Adesso le rivelazioni.

Io l’aglio non lo uso e nemmeno uso il pane toscano, quindi in teoria già parto male. Se ci mettiamo pure che i pomodori che ho usato erano dei pelati in latta, buonanotte. Invece in pratica ho preparato un pranzetto delizioso che chiamava il bis, ma io avrei fatto anche il tris se ce ne fosse stato di più.

Annunci