Tag

, , , , , , , , , , ,

Ok, non era proprio al buio, ma solo perché d’estate il sole tramonta sufficientemente tardi. Che fare quando l’intero quartiere è senza elettricità dalle 11 della mattina, sono le 7,30 di sera, tra poco più di un’ora arriveranno dieci amici a cena e tu sei lì a sperare che torni la luce, senza il promesso dessert?

Si improvvisa. In caso di black-out prolungato meglio ricorrere alle scorte del freezer, che non si sa per quanto ce la potranno ancora fare. Fragole, perfetto.

Non si può usare il forno, non si possono usare i fornelli (il piano cottura a induzione è meraviglioso, ma in questi casi rimpiangi il gas). In frigo solo formaggio da spalmare.

Il supermercato è ancora aperto, per fortuna, quindi con scatto felino corro a procurarmi dello yoghurt greco e un po’ di lamponi freschi. Anche delle meringhette, va’ là.

Otto meno cinque, pronti? Via!

Con lo schiacciapatate riduco in purè le fragole, ancora surgelate a dire la verità, ma si lasciano schiacciare. Ora la frusta: cercando di incorporare più aria possibile aggiungo il formaggio cremoso e lo yoghurt. Regolo l’acidità con due cucchiai di zucchero e uno di miele. Per ora abbiamo un mezzo-dolce. Che infilo comunque in frigorifero: è spento, ma sempre più fresco della cucina che sarà almeno a 35°C.

Otto e un quarto: è tornata la luce!! Evviva. La mezza mousse resta in frigo, così ci guadagna un po’ di consistenza. Dopo poco arrivano i primi ospiti. Il dolce verrà completato all’ultimo con aggiunta di lamponi freschi e meringhe sbriciolate: queste, se le metti troppo presto, finisce che si sciolgono.

Ed ecco l’ultimo passaggio, con gli iceberg di meringa che si godono la luce della lampada.

Salva, e coi complimenti delle amiche (che se non c’erano loro coi cous cous e le paste fredde… grazie care!)

In fondo non tutto il male viene per nuocere: ho creato un dolce fresco, leggerissimo, super-estivo, cremoso e velocissimo. Da rifare, dico io.

Questa ricetta partecipa alla raccolta

Annunci